You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo economico Olimpiadi 2020: Roma è ufficialmente candidata
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Olimpiadi 2020: Roma è ufficialmente candidata

L’Assemblea capitolina ha approvato la delibera per la candidatura di Roma ai XXXII Giochi Olimpici e XVI Giochi Paraolimpici del 2020. 51 i voti favorevoli, 2 i contrari e 2 gli astenuti. Il 7 settembre 2013 a Buenos Aires, durante la 125esima sessione del Cio, è prevista l’elezione della città che ospiterà i Giochi Olimpici del 2020

Roma: L’Assemblea capitolina ha approvato la delibera per la candidatura di Roma ai XXXII Giochi Olimpici e XVI Giochi Paraolimpici del 2020. 51 i voti favorevoli, 2 i contrari e 2 gli astenuti.

 

Con la delibera, inoltre, si costituisce formalmente il Comitato promotore per Roma 2020.

 

 

 

 

"Siamo chiamati a formalizzare definitivamente la nostra candidatura", ha esordito il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, all’apertura della seduta straordinaria dell’Assemblea. "Non si tratta di un’utopia, ma di un sogno che può diventare realtà. Quando Roma è chiamata a una grande sfida riesce ad essere all’altezza della situazione. Oggi è importante il massimo sforzo per coinvolgere tutta la nazione", in un progetto che vede "l’approvazione di nove romani su dieci", secondo i dati del sondaggio di Unioncamere resi noti dallo stesso Alemanno nel suo intervento.

 

"Il 97 per cento dei romani – ha continuato il Sindaco - dice poi che questa candidatura è importante per il Paese e il 73 per cento è disposto a fare qualcosa in prima persona. Si tratta di un grande investimento anche per il Paese, che ha bisogno di obiettivi per chiudere una fase difficile".

 

Approvati, inoltre, prima del voto due ordini del giorno, uno sulla tutela della natura storico-artistica del Foro Italico come grande parco dello sport e l’altro sulla rappresentanza femminile nel Comitato promotore. A votare a favore della delibera i gruppi di Pdl, Pd ed Udc.

 

"Scende in campo una squadra compatta, solidale", ha ricordato nel suo intervento Mario Pescante, presidente del Comitato Promotore di Roma 2020. "In questi giorni difficili per il Paese, ai quali si è contrapposto l’appello del Presidente della Repubblica Napolitano insieme alla risposta del mondo politico nazionale. Non è la prima volta che il Paese si ritrova unito con un sussulto di orgoglio nazionale. Lo stesso deve avvenire per i Giochi. Da oggi Roma sarà al centro dell’interesse mondiale".

 

"Per vincere – ha ricordato Gianni Petrucci, presidente del Coni e vicepresidente del Comitato promotore  – dobbiamo correre tutti insieme, come in ogni sport di squadra. E il Coni è compatto con la Città".

 

"Roma sfida il resto del mondo. Abbiamo bisogno di alleanze per vincere la partita". Questo l’intervento di Francesco Rutelli, primo firmatario della delibera di iniziativa consiliare sulla candidatura di Roma.

 

"Viviamo una crisi economica e sociale seria - ha continuato dai banchi dell’opposizione Rutelli – e Roma, con la compattezza, deve dimostrare che la sua candidatura è coerente con il disegno di risanamento del nostro Paese. Quindi il progetto deve essere ambizioso e non dispendioso. Prepariamo delle Olimpiadi ecologiche e tecnologiche a emissioni zero e che dovranno avere una grande leva di volontariato. Questa sfida - ha concluso Rutelli - si può vincere nell’interesse di Roma e del Paese".

 

"L'investimento previsto per le Olimpiadi a Roma – ha sottolineato il Sindaco - è di 12,3 miliardi di euro. Quello pubblico potrebbe non andare oltre quattro miliardi. Il Comitato di compatibilità economica farà il conto delle entrate e delle uscite e dimostrerà che si tratta di un investimento per il Paese".

 

Dopo il via libera dell’Assemblea, questi i prossimi passi previsti: il 29 luglio i Comitati olimpici nazionali dovranno presentare al Cio, il Comitato Internazionale Olimpico, la lettera di risposta sui 3 quesiti sull’adesione al Codice mondiale antidoping della Wada, l’agenzia mondiale anti-doping, al Tas e alla formula temporale proposta dal Cio. Solo i Comitati Olimpici che presentano la lettera possono, entro il 1 settembre, comunicare la propria candidata che, non oltre il 15 febbraio 2012 dovrà inviare le risposte al questionario del Cio e le lettere di garanzia. A maggio 2012 la Commissione esecutiva del Cio sceglierà tra le richiedenti quelle che possono accedere alla seconda fase in qualità di città candidate.

 

Queste ultime, entro gennaio 2013, dovranno presentare il dossier di candidatura al Cio che, tra marzo e aprile 2013, comincerà le visite mediante la Commissione di valutazione che, a Giugno 2013, divulgherà il proprio rapporto.

 

Ed infine, il 7 settembre 2013 a Buenos Aires, durante la 125esima sessione del Cio, è prevista l’elezione della città che ospiterà i Giochi Olimpici del 2020.

 

Fonte: aise

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali