You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo istituzionale e delle associazioni Continentale Sudamerica: il documento finale e gli ODG approvati
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Continentale Sudamerica: il documento finale e gli ODG approvati

È terminata a Buenos Aires la riunione della Commissione continentale America Latina del Cgie, convocata da Francisco Nardelli

BUENOS AIRES - È terminata domenica scorsa a Buenos Aires la riunione della Commissione continentale America Latina del Cgie, convocata da Francisco Nardelli.

A conclusione dei lavori, i consiglieri hanno stilato un documento finale e approvato tre ordini del giorno. Secondo quanto riportato da "Tribuna Italiana", il primo condanna la richiesta di commissariamento del Comites di Buenos Aires fatta dal senatore Caselli; il secondo chiede al CdP del Cgie di attivarsi presso autorità giudiziarie e organi di stampa, sulla questione delle inchieste su presunti brogli nelle ultime elezioni all'estero; nel terzo la Continentale si appella agli italiani all'estero e ai loro discendenti, perché aderiscano alla proposta di acquistare titoli di Stato italiani.

Di seguito il testo del Documento finale.

"Pur consapevole della profonda crisi economica che attraversa l'Italia, la Commissione America Latina, stigmatizza i reiterati tagli lineari ai capitoli destinati agli interventi in favore degli italiani all'estero che stanno portando allo smantellamento delle politiche a loro favore, e raccogliendo l'allarme lanciata da vari presidenti, sostiene che Comites e CGIE non avranno nel 2012 risorse sufficienti per espletare adeguatamente le loro funzioni previste dalle corrispondenti leggi istitutive.

Sul CGIE, in assenza di risorse sufficienti per tenere tutte le riunioni previste dalla legge, chiede che quantomeno vengano salvaguardate le due Assemblee Plenarie e cercare alternative per il funzionamento a livello continentale, ragion per cui si ritiene indispensabile potenziare i rapporti di collaborazione e cooperazione tra i Comites, le associazioni italiane, i patronati e le altre istituzioni italiane presenti nei territori al fine di consentire un loro migliore funzionamento. Collaborazione che va accentuata anche con le autorità diplomatiche e consolari.

La Commissione ha esaminato con preoccupazione le ricadute che i tagli di bilancio al Capitolo sull'assistenza sociale e sanitaria hanno avuto e avranno sulla fascia della comunità più bisognosa e vulnerabile.

A questo riguardo ha ritenuto importante ribadire l'utilità dello strumento, come la bozza del questionario conoscitivo sulla situazione socio sanitaria degli italiani all'estero, approvato nell'ultima Assemblea del CGIE. Di conseguenza auspica il coinvolgimento delle autorità diplomatico consolari.

La Commissione Continentale ha messo in evidenza l'ulteriore taglio di oltre il 50% al contributo agli enti gestori scolastici per la promozione della lingua e la cultura italiana, che rendera ancora pia difficile il normale insegnamento della lingua italiana nell'area continentale, a scapito dei rapporti tra l'Italia e le comunità italiane all'estero e della presenza italiana nei paesi d'accoglienza.

La Continentale e l'Intercomites Argentina, pur evidenziando che non si sono verificate chiusure nell'area, sostengono che la rete consolare già da anni è precaria e insufficiente per soddisfare i bisogni delle diverse comunità per i tagli e le riduzioni di organici, sostenendo, a parziale soluzione del problema, la disponibilità dell'Amministrazione per un potenziamento della rete consolare onoraria, a condizione che vengano assicurate adeguate facoltà e competenze al personale della suddetta rete.

Inoltre è stata chiesta l'attuazione, in tempi brevi, della legge che prevede l'attività di supporto da parte dei patronati alle autorità diplomatico-consolari italiane all'estero, considerate le ulteriori future difficoltà alle quali andrà incontro l'intera rete diplomatico-consolare". (aise)

 

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali