You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo istituzionale e delle associazioni Si riforma l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Si riforma l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi questa mattina a Palazzo Chigi, ha infatti approvato, su proposta del ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, uno schema di regolamento che dà attuazione alla legge n. 13 del 2011, con la quale si è riformato l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, ora denominato Ordine della Stella d’Italia

Cambia nome e si riforma l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana. Il Consiglio dei Ministri, riunitosi questa mattina a Palazzo Chigi, ha infatti approvato, su proposta del ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, uno schema di regolamento che dà attuazione alla legge n. 13 del 2011, con la quale si è riformato l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, ora denominato Ordine della Stella d’Italia.

 

Il conferimento è riservato a cittadini italiani e stranieri che, all’estero, abbiano acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia fra l’Italia ed il Paese in cui operano.

 

Sempre su proposta del ministro Frattini, il governo ha dato il via libera anche a due disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali: il Protocollo di modifica dell’Accordo sui trasporti aerei fra gli Stati Uniti d’America e l’Unione europea; e gli Emendamenti alla Convenzione sulla protezione fisica dei materiali nucleari.

 

Fonte. aise

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali