You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo istituzionale e delle associazioni Patronati nel mondo - Vecchia e nuova emigrazione
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Patronati nel mondo - Vecchia e nuova emigrazione

Dall'esperienza pregressa di Italia Lavoro - ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell'occupazione e dell'inclusione sociale - nel contesto della cooperazione allo sviluppo in Sud America ed America Centrale, la proposta avanzata da Paolo Reboani, presidente di Italia Lavoro.

"Obiettivo della Società - ha spiegato Reboani - sono le politiche attive del lavoro, ovvero nell'ambito della Cooperazione allo sviluppo  aiutare i paesi nella costruzione dei servizi (centri) per l'impiego. Ebbene  siamo stati in grado di costruire  in Argentina, in parte in Uruguay, ed abbiamo anche una serie di collaborazioni che vanno dal Cile alla Colombia e Costa Rica  su una serie di centri per l'impiego e  rapporti tra noi e questi paesi.
In quest'ambito  il Presidente di Italia Lavoro si è soffermato su un progetto rivolto a lavoratori con esperienza all'estero, che dovevano rientrare, o lavoratori esteri che potevano essere inseriti  nelle imprese italiane e fare tirocinio in Italia per poi rientrare. Un progetto sollecitato e promosso anche dal Ministero degli esteri, e su cui  abbiamo riversato delle risorse finanziarie.
Il progetto era rivolto al Brasile, in particolare, e sebbene - ha ammesso Reboani - non abbia trovato grande rispondenza per due motivi, il primo una certa cecità delle strutture ministeriali preposte e anche le difficoltà in Brasile, sono però convinto che su questo tema il paese abbia accumulato un'esperienza ormai importante, potendo così contribuire in maniera considerevole allo sviluppo di questi servizi".

Di qui " l'idea di offrire, attraverso l'iniziativa parlamentare, al mondo dei patronati la possibilità di sviluppare forme di cooperazione e forme di collaborazione su un progetto rivolto alla nuova emigrazione, che deve essere aiutata nel suo inserimento lavorativo. Cosa che noi possiamo limitatamente fare come agenzia tecnica perché non abbiamo tutte le caratteristiche e le conoscenze delle realtà in cui queste persone si muovono, mentre i Patronati hanno conoscenze sul territorio e capacità di essere abbastanza aggiornati su quello che avviene in quelle realtà.
Da parte sua Italia Lavoro - qualora il progetto interesserà - offre una grande capacità di collegamento con le imprese, oltre che una grande credibilità di costruire un sistema di orientamento nei Paesi esteri." ha concluso il Presidente di Italialavoro, Paolo Reboani.

 

www.italiannetwork.it

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali