You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo istituzionale e delle associazioni Borse di studio per connazionali all'estero
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Borse di studio per connazionali all'estero

A comunicarlo è il Consolato d'Italia a Mendoza in una nota nella quale spiega che vi sono diverse tipologie di borse di studio in ballo: quelle per i corsi brevi di lingua, che dureranno 3 mesi, per i corsi universitari singoli, della durata di 9 mesi, come i corsi di laurea e quelli di alta formazione artistica e musicale

Il Governo Italiano, in base a quanto stabilito dalla L.288/55 e successive modifiche e integrazioni, concederà una serie di borse di studio per l'anno accademico 2011/2012 ai cittadini stranieri ed italiani residenti all'estero ed iscritti all'Aire.

 

 

A comunicarlo è il Consolato d'Italia a Mendoza in una nota nella quale spiega che vi sono diverse tipologie di borse di studio in ballo: quelle per i corsi brevi di lingua, che dureranno 3 mesi, per i corsi universitari singoli, della durata di 9 mesi, come i corsi di laurea e quelli di alta formazione artistica e musicale; previsti inoltre corsi di lingua e cultura italiana per docenti d'italiano, da 1 a 3 mesi, ed infine corsi post-universitari, ovvero master, dottorati e attività di ricerca.

 

Il periodo di fruizione della borsa è limitato all'anno accademico 2011-2012, spiega il Consolato, illustrando poi modalità e termini di presentazione delle domande: il candidato dovrà compilare il questionario disponibile sul sito http://borseonline.esteri.it/borseonline/it/index.asp ed il termine ultimo della presentazione è il 2 maggio 2011.

 

Le prove di lingua italiana per accedere alle borse di studio si terranno anche presso il Consolato di Mendoza, nei giorni del 28 e 29 aprile, alle ore 9.

 

Fonte: aise

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali