Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Storia ed emigrazione
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Storia ed emigrazione

Sulle tracce del Sergente Luigi Edoardo Capparucci

Sulle tracce del Sergente Luigi Edoardo Capparucci

Cent’anni fa, sul finire della Grande Guerra d’Italia, un pilota da caccia pregava alla Madonna a bordo del suo piccolo aereo quando la morte sembrava inevitabile. "¡Madonna mia, aiutami tu! Che la morte sia rapida". Luigi Edoardo Capparucci, un mio concittadino italo-argentino, volontario al servizio della 78ma. Squadriglia da Caccia della Regia Aeronautica Militare Italiana

Leggi il resto

L’eroe italoargentino del Monte “Due Sorelle”

L’eroe italoargentino del Monte “Due Sorelle”

Oscar Ismael Poltronieri, 18 anni, analfabeta, appartenente alla 3° Sezione mitragliere MAG, Compagnia B, Reggimento Fanteria Meccanizzata 6 (BIM6), per le azioni di combattimento durante la battaglia del Monte “Due Sorelle" in Malvinas, gli fu consegnata, in vita, la Croce della Nazione Argentina all’Eroico Valore in Combattimento.

Leggi il resto

Sulle tracce dei caduti italo-argentini in Malvinas

Sulle tracce dei caduti italo-argentini in Malvinas

Il nostro caporedattore in Argentina, Giorgio Garrappa Albani, rintraccia gli ufficiali, sottufficiali e soldati italo-argentini morti in combattimento durante i 74 giorni di guerra tra le Forze Armate Argentine e le truppe della Task Force britannica, nel 1982.

Leggi il resto

Sulle tracce dell’ingegner Catello Muratgia

Sulle tracce dell’ingegner Catello Muratgia

7 luglio 2018 - Questo articolo di Giorgio Garrappa ci permette non solo rintracciare l’emigrato italiano Catello Muratgia ma intravedere con chiarezza quel concetto di Newman: “Carceri e prigioni non fanno che denudare l’ideologia dei fattori di controllo sociale di un sistema politico”.

Leggi il resto

Il ricordo del "Carroccio" di Legnano rivivrà a Santa Fe

Il ricordo del "Carroccio" di Legnano rivivrà a Santa Fe

Veracruz (Argentina) 17 maggio 2018 - Ho sempre creduto che in ogni evento importante dell’umanità c’è sempre stato presente un italiano. In altrettante cose siamo stati i primi. Giulio Cesare, Archimede, Dante, Michelangelo, Virgilio, Galileo Galilei, Cristoforo Colombo, Amerigo Vespucci, Leonardo, Guglielmo Marconi, Alessandro Volta, Rocco Petrone, Rita Levi-Montalcini e tanti altri così lo testimoniano.

Leggi il resto

Alfonsina: disposta a tutto…

Alfonsina: disposta a tutto…

In tedesco antico Ala=tutto e Funza=valoroso che uniti significano estremamente coraggioso. Nel suo nome, Alfonsina rinchiude dal battessimo un significato premonitorio. A solo 4 anni, emigra con sua famiglia in Argentina, dove resterà fino all'età di 46 anni quando muore suicida, annegandosi in mare, non sopportando il ritorno del cancro che credeva di aver superato tre anni prima.

Leggi il resto

Sulle tracce dell’italo - argentino Giovanni Geloso

Sulle tracce dell’italo - argentino Giovanni Geloso

Chi non ha avuto od almeno almeno visto un registratore a nastro in giovinezza? In Argentina era frequente chiederne un registratore a papà ed avere la gioia di trovare un “Gelosino” all’indomani.

Leggi il resto

Sulle tracce del Ministro Juan Pistarini

Sulle tracce del Ministro Juan Pistarini

Gli argentini sono molto abituati a chiamare l’Aeroporto Internazionale di Buenos Aires: Ezeiza. I turisti invece, sono informati dai comandanti degli aerei, che stanno per atterrare all’Aeroporto “Ministro Pistarini”della Capitale dello Stato argentino.

Leggi il resto

Sulle tracce di Eva Peròn…

Sulle tracce di Eva Peròn…

64 anni fa “passava all’immortalità” Maria Eva Duarte. La donna che, nel giro di solo sette anni, spaccherebbe l’Argentina in due: quegli che la amavano e quegli che la odiavano con tutte le loro forze. Benché oggi il suo corpo mummificato giaccia, presumibilmente, nel cimitero della Recoleta, c’è ancora qualcosa che non emerge sul mistero di Evita. Questa intervista ad Aldo Villagrossi cerca di dipanarne la matassa.

Leggi il resto

Dagli Appenini alle Ande …

Dagli Appenini alle Ande …

Quest’articolo non gira su quel film, anche se la metafora può servire da prefazione ad un’altra appassionante storia riguardanti il peronismo nei confronti del nazifascismo.

Leggi il resto

Sulle tracce di Cesare Civita

Sulle tracce di Cesare Civita

Nasce a Milano il 4 settembre 1905. Cresce in un'agiata famiglia ebrea di commercianti e si rivela fin da giovanissimo molto intraprendente.

Leggi il resto

Sulle tracce del tanto temuto “Petiso Orejudo”

Sulle tracce del tanto temuto “Petiso Orejudo”

In un ambiente nazionale degradato dalla promiscuità, le mancanze igieniche e quant’altro, in cui vivevano migliaia di emigrati italiani, per forza doveva maturare pure il delitto. L’omicidio, non era altro che una bruttissima conseguenza di questo degrado.

Leggi il resto

Un libro sui desaparecidos italo argentini

Un libro sui desaparecidos italo argentini

Oggi a Pentone la presentazione di Impossibile gridare, si ulula

Leggi il resto

Sulle tracce dell’ingegner Luigi Luiggi

Sulle tracce dell’ingegner Luigi Luiggi

Il 20 febbraio 2011 veniva pubblicato, sul nostro Portale, un articolo intitolato “Il faro più alto del Sudamerica progettato da un italiano”. (di Jorge Garrappa Albani)

Leggi il resto

Maurizio Macri: l’Uomo Grigio di Parravicini e Don Orione?

Maurizio Macri: l’Uomo Grigio di Parravicini e Don Orione?

Maurizio Macri è un politico e imprenditore argentino di origini reggine, nato a Tandil, provincia di Buenos Aires, l’8 febbraio 1959, da Franco e Alicia Beatriz Blanco Villegas. Padre di quattro figli, tre femmine e un maschio, viene rieletto nel 2011 sindaco di Buenos Aires con il 64,3% di preferenze al ballottaggio. Al primo turno aveva raccolto il 47,1% dei consensi contro il 28% del peronista Daniel Filmus e il 13% di Fernando “Pino” Solanas.

Leggi il resto

Il flusso turistico tra Italia ed Argentina

Il flusso turistico tra Italia ed Argentina

Il movimento turistico tra Italia ed Argentina è strettamente collegato al piu’ vasto fenomeno dei viaggi da e verso i Paesi che hanno una tradizione di emigrazione dall’Italia. Dalle ultime rivelazioni, si evince una netta predilizione collettiva per le "home visits"

Leggi il resto

Bahia Blanca - Circa 100 nuovi membri nella comunita' italiana

Bahia Blanca - Circa 100 nuovi membri nella comunita' italiana

La comunita' italiana a Bahia Blanca conta da oggi circa cento nuovi membri. Ingresso di nuovi soggetti nella comunita' italiana

Leggi il resto

Colombo “sbarcò” anche a Buenos Aires

Colombo “sbarcò” anche a Buenos Aires

Questo Colombo non era genovese ma lombardo. Non si chiamava Cristoforo, ma Virginio. Non scopri l’America però aiutò a cambiare il volto della Capitale dello Stato

Leggi il resto

Fierezza di italiani, fierezza di argentini

Fierezza di italiani, fierezza di argentini

Un argentino di radici italiane che, come fanno quasi tutti gli argentini quando vanno in Italia, si è recato nella terra dei suoi avi per conoscerla e per conoscere i parenti, "la famiglia italiana" che le vicissitudini della vita e il difficile cammino dell'emigrazione divisero, spesso, per sempre. Provocando però nei discendenti, come è appunto Papa Francesco, il desiderio di riscoprire radici e parenti.

Leggi il resto

Colombo “sbarco” anche a Buenos Aires

Colombo “sbarco” anche a Buenos Aires

Questo Colombo non era genovese ma lombardo. Non si chiamava Cristoforo, ma Virginio. Non scopri l’America pero aiuto a cambiare il volto della Capitale dello Stato

Leggi il resto

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…