Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Massimo Pagani, in Lombardia è l’Authority Garante per l'infanzia e per l'adolescenza
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Massimo Pagani, in Lombardia è l’Authority Garante per l'infanzia e per l'adolescenza

Milano 15 novembre 2017 – I minori nella nostra regione sono 1,7 milioni e molti di loro hanno bisogno di aiuto e sostegno. Il Garante nasce principalmente per fornire assistenza, ma io voglio lavorare soprattutto per azioni culturali e di prevenzione

Il Garante regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Massimo Pagani (primo a sx nella foto) ha illustrato le iniziative di Regione Lombardia per la giornata celebrativa del 20 novembre, a Palazzo Pirelli, ricorrenza della firma della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia, approvata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York nel 1989.

“Una giornata importante per la Lombardia che, per la prima volta, celebra ufficialmente questa fondamentale ricorrenza - ha detto il Garante - Ricordo che i minori nella nostra regione sono 1,7 milioni, e molti di loro hanno bisogno di aiuto e sostegno: 2406, nel 2014, erano quelli in affido, di cui 32,7% per problemi con i genitori, il 22,2% per difficoltà educative, l’8,8% per conflittualità tra genitori o per casi di separazione. A questi si aggiungono 6247 minori seguiti da servizi di Assistenza domiciliare e 2288 ospitati nelle 661 comunità residenziali. Il Garante nasce principalmente per fornire assistenza, ma io voglio lavorare soprattutto per azioni culturali e di prevenzione”.

Secondo i dati raccolti, riferiti agli anni 2014 e 2015, sono oltre 2100 i minori ospitati residenziali su decreto tribunale minori (40% stranieri) e 1260 in un anno i minori seguiti dalla Giustizia minorile.

Alla conferenza stampa erano presenti il Vice Presidente del Consiglio, Fabrizio Cecchetti, e la consigliere Daniela Mainini, eletta nella Consulta del Garante.

Il programma

Palazzo Pirelli sarà aperto alla cittadinanza dalle 10.30 alle 12.30 con possibilità di ascesa al 31° piano, dove saranno esposte alcune opere realizzate dai bambini e ragazzi del quartiere Gratosoglio di Milano e di Rozzano (MI) in collaborazione con l’associazione Artàmica. Aperta al 26° piano la mostra dedicata ai 60 anni dalla posa della prima pietra del Pirellone. Ai bambini e ai ragazzi sarà regalata una sintesi semplificata della Convenzione Onu.

Alle 14:30, presso l’auditorium Gaber, dopo il saluto delle istituzioni, esibizione (ingresso gratuito fino a esaurimento posti), concerto della ChamberOrchestra4U diretta dal maestro Silvia Casarin Rizzolo.

Dettaglio competenze

Il Garante, è un’autorità indipendente istituita con legge regionale 30 marzo 2009, n. 6 in esecuzione della Convenzione dell’ONU sui diritti del fanciullo e della Convenzione europea sull’esercizio dei diritti del fanciullo.

Il Garante può innanzitutto proporre agli Enti e alle Istituzioni che si occupano di minori iniziative per la diffusione di una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza finalizzata al riconoscimento dei minori come soggetti titolari di diritti.

Segnala inoltre alle autorità competenti i fenomeni di esclusione sociale e di discriminazione dei minori e i fatti costituenti reato o gravi situazione di danno o di rischio per i minori, raccordandosi con i servizi sociali territoriali e raccoglie segnalazioni concernenti violazioni di norme a tutela dei minori in tutti gli ambienti e su conflitti di interesse tra i minori e chi esercita su di loro la potestà genitoriale, soprattutto ove esista rischio per l’incolumità fisica.

Nell’esercizio delle sue funzioni il Garante può esercitare i propri poteri coordinandosi con il Difensore Regionale e le altre Autorità di garanzia per quanto riguarda reciproche segnalazioni su situazioni di comune interesse.

E’ stato nominato formalmente nella seduta consiliare del 14 aprile 2015 nella persona di Massimo Pagani.

Il Garante per l’infanzia e l’adolescenza ha sede presso il Consiglio regionale della Lombardia in Via Fabio Filzi, 22 – 20124 Milano; Tel. 02.67486290 – Fax 02.67482126. Eventuali richieste di intervento possono essere rivolte ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

garanteinfanziaeadolescenza@pec.consiglio.regione.lombardia.it

garanteinfanziaeadolescenza@consiglio.regione.lombardia.it

Riferimenti normativi

L.r. 30 marzo 2009 , n. 6 "Istituzione della figura e dell'Ufficio del Garante per l'infanzia e l'adolescenza"

Regolamento Regionale 7 luglio 2015 , n. 5: "Regolamento regionale relativo alle modalità organizzative dell'Ufficio del Garante per l'infanzia e l'adolescenza istituito ai sensi della legge regionale 30 marzo 2009, n. 6"

Convenzione ONU per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Documento PDF - 91 KB)

D.P.C.R. n. 7 del 9 novembre 2016: "Costituzione della Commissione consultiva dell'Ufficio del Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Lombardia" (Documento PDF - 1,24 MB).

Fonte: Lombardia Quotidiano

di Maurizio Pavani

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…