You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Autonomia. Presidente Fontana incontra ministro Boccia: molte divergenze, ma voglio essere positivo
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Autonomia. Presidente Fontana incontra ministro Boccia: molte divergenze, ma voglio essere positivo

Milano 24 settembre 2019 - "E' chiaro che sull'autonomia la questione dei tempi è importante. Voglio essere positivo, ma non nascondo che esistono molte divergenze". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando l'incontro svoltosi oggi, a Palazzo Lombardia, con il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.

"Il ministro - ha aggiunto il governatore lombardo - mi ha detto che nel giro di poco tempo comunicherà quali sono i tempi di cui il governo ha bisogno per definire certi parametri. Io aspetterò 'poco tempo', poi vedremo. Boccia è una persona capace e disponibile, quindi mi auguro che il dialogo sull'autonomia possa riprendere per arrivare a una definizione concreta".

Entrando maggiormente nello specifico, il presidente Fontana ha quindi aggiunto: "Ho anche chiesto al ministro di sapere i tempi in cui riusciremo ad avere la determinazione dei costi standard e dei livelli essenziali di prestazione, visto che i precedenti Governi, negli ultimi otto anni, non sono riusciti a scrivere una parola su questo tema". Fontana ha quindi comunicato di essersi anche confrontato sul tema della scuola: "Sono emerse due visioni: una di carattere sindacale corporativo e l'altra, la mia, decisamente più concreta. Io voglio risolvere il problema che esiste da 70 anni per i ragazzi lombardi ed è quello della continuità formativa e cioè di garantire lo stesso insegnante da inizio a fine corso. Ho fatto presente che esiste una sentenza del 2004 della Corte Costituzionale che prevede una possibilità che le Regioni si organizzino da sole. Gli ho anche detto che, con assoluta franchezza, se la risposta sarà a breve aspetterò di discuterla nel merito, ma se dovesse essere troppo lontana interverrò con una legge regionale della Lombardia".

 

 

Fonte: Lombardia Notizie

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali