Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Calre, Borghetti eletto Presidente del Gruppo di lavoro sulle politiche socio-sanitarie nell'Unione europea
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Calre, Borghetti eletto Presidente del Gruppo di lavoro sulle politiche socio-sanitarie nell'Unione europea

Horta (Isole Azzorre), 22 novembre 2018 - La nomina avvenuta a Horta nelle Azzorre nel corso della Plenaria della Conferenza che raggruppa i parlamenti regionali europei

Il Vice Presidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti (PD) è stato eletto all'unanimità Presidente del Gruppo di lavoro sulle politiche socio-sanitarie nell'Unione Europea. L'elezione è avvenuta a Horta, nelle Azzorre, durante la Sessione plenaria della Calre, la Conferenza che raggruppa i 72 parlamenti regionali europei, e che ha deciso nel piano di attività per i prossimi due anni, oltre alla conferma dei Gruppi di lavoro esistenti, la nascita di una commissione interamente dedicata alle politiche socio-sanitarie nella UE.

Il gruppo si occuperà infatti delle diseguaglianze di salute nei vari sistemi europei, mettendo a confronto, dal punto di vista della domanda da parte della popolazione, la risposta che le singole regioni danno ai propri cittadini, in un contesto di crescenti difficoltà.


"Sono molto onorato di questa attestazione di stima - ha detto il Vice Presidente Carlo BorghettiNonostante le politiche socio-sanitarie siano, nei differenti Paesi, competenza ora dello Stato nazionale, ora dei sistemi regionali, sarà interessante mettere a confronto le varie zone dell'Unione Europea, a partire dalla domanda di salute dei cittadini. Analizzare gli andamenti nelle varie zone e la risposta che viene data a livello di governance e di offerta dei servizi, mettendo in relazione zone omogenee con approcci differenti, ha un interesse particolare: può facilitare, infatti, l'obiettivo di aiutare i territori ad affrontare le sfide di salute comuni del nostro tempo, fra cui le malattie croniche o l'impatto dell'invecchiamento della popolazione sui sistemi sanitari, non lasciando indietro nessuno. Il rilancio dell’Unione europea – ha concluso Borghetti – deve passare anche dal rafforzamento del ruolo delle Assemblee regionali nel proporre alla UE indirizzi per dare risposte ai bisogni dei nostri concittadini. Le nostre leggi rappresentano una potente cinghia di trasmissione tra l’Europa e i territori che rappresentiamo.

All'evento era presente anche il consigliere regionale Giovanni Malanchini che ha sottolineato i valori dei territori e l’importanza del loro coinvolgimento. Per Malanchini va rafforzata la sussidiarietà, principio che “i lombardi il  22 Ottobre del 2017 hanno invocato nel referendum consultivo per richiedere maggiori competenze allo stato centrale e di conseguenza ottenere maggior autonomia. Un concetto che  abbiamo intenzione di applicare seriamente anche per costruire un dialogo più costruttivo con le istituzioni europee.

I lavori proseguiranno anche domani con la prima Conferenza delle Assemblee transatlantiche. (Fonte: uff. stampa C.R.L.)
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…