You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Sanità: con la Carta regionale dei servizi (CRS) tutto a portata di “click”
Accedi a ..
Il portale della Stampa Lombarda
un patrimonio storico e documentale
sull'Emigrazione Lombarda
In Evidenza .....

Accedi alla nuova AREA
verso EXPO 2015 ...

logoVersoExpo2015.jpg

Sanità: con la Carta regionale dei servizi (CRS) tutto a portata di “click”

Con la Carta Regionale dei Servizi dal "pc" di casa si può accedere al proprio fascicolo sanitario. La card, tra l’altro, garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione europea e nei Paesi convenzionati.

La sanità lombarda entra sempre di più nelle case dei cittadini grazie alla Carta regionale dei servizi (CRS), che ora diventa utilizzabile anche dal pc personale, per accedere al proprio fascicolo sanitario e per usufruire dei numerosi servizi messi in campo dalla Regione ma anche dallo Stato e dai Comuni e che tra l’altro garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione europea e nei Paesi convenzionati.

Serve un lettore di smart card, il codice pin e il rilascio del consenso informato al trattamento dei dati.

"La Carta Regionale dei Servizi - ha spiegato il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni - è lo strumento che abbiamo voluto creare per facilitare il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione”. Tutti i cittadini lombardi possono usufruire dei servizi on line garantiti dalla card elettronica. Il Sistema Informativo Socio-Sanitario consente di connettere in un unica rete per lo scambio e la condivisone delle informazioni cliniche il 90% dei medici di medicina generale della regione, il 100% delle farmacie lombarde, la totalità delle ASL (Aziende sanitarie locali) e delle Aziende ospedaliere pubbliche alle quali  via via si stanno aggiungendo anche quelle private.

"Un grandioso e innovativo sistema digitalizzato di servizio al cittadino che stiamo sempre più affinando a sviluppando in tutte le sue potenzialità", ha sottolineato il presidente. In Lombardia sono state emesse 9.358.107 Carte Regionali dei Servizi a disposizione del 99,05% dei cittadini. In un'unica card sono raggruppate la Tessera Sanitaria, la  Tessera Europea di Assicurazione Malattia (che garantisce l'assistenza sanitaria nell'Unione Europea e nei Paesi convenzionati), il Tesserino di Codice Fiscale, la Carta Nazionale dei Servizi (che garantisce, previa richiesta del PIN, l'accesso ai servizi on-line della Pubblica Amministrazione). Finora sono state 29 milioni le prescrizioni farmaceutiche effettuate, 12 milioni le prescrizioni ambulatoriali, e 6 milioni i referti firmati digitalmente.

Con il lettore di smart card sarà ora possibile da casa ottenere numerosi altri servizi, quali la consultazione dei dati anagrafici e delle esenzioni, la consultazione del proprio Fascicolo Sanitario, la scelta e la revoca del Medico di Medicina Generale, la richiesta del consenso informato al trattamento dei dati e, in prospettiva, la prenotazione di prestazioni specialistiche.

La Lombardia è inoltre già al lavoro per realizzare, attorno alla Carta Regionale dei Servizi, una rete interregionale europea, che coinvolgerà Rhone-Alpes (la regione francese di Lione), il Canton Ticino, la Slovenia, forse l'Austria oltre alle province di Trento e Bolzano.  "Le intese - ha detto l’assessore alla Sanità, Luciano Bresciani - sono in fase avanzata e i progetti potranno essere finanziati dall'Unione europea".

Ma la CRS non serve solo pere la Sanità. Serve per fare dal pc di casa numerose altre operazioni. Innanzitutto rispetto ai servizi della Regione, come le domande per la Dote scuola e la Dote lavoro e le varie domande di finanziamento su fondi regionali ed europei. In secondo luogo con l'amministrazione dello Stato, per esempio con l'agenzia delle entrate (per quanto riguarda le dichiarazioni dei redditi, le pratiche Iva, ecc.), e con le singole amministrazioni comunali che sempre più si avvalgono della CRS per "riconoscere" e far accedere i loro cittadini a servizi sociali, scolastici, sportivi, ecologici, oltre che all'anagrafe e al rilascio dei certificati.
Document Actions
Share |
Editoriale

Audizione dei Lombardi nel Mondo presso il Consiglio Regionale

Pubblichiamo il verbale integrale dell'audizione che una delegazione dei Lombardi nel Mondo ha tenuto presso il Consiglio regionale lombardo, presieduto da Stefano Carugo, il giorno 19 febbraio.continua>>
Tutti gli Editoriali