Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Da Regione 65 milioni a Comuni per investimenti, presidente Fontana e Caparini: risorse preziose per i territori
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Da Regione 65 milioni a Comuni per investimenti, presidente Fontana e Caparini: risorse preziose per i territori

Milano 24 settembre 2018 - Approvata in Giunta regionale la delibera proposta dall'assessore all'Economia, Bilancio e Semplificazione Davide Caparini che concede ulteriori spazi finanziari per 65 milioni, in aggiunta ai precedenti 33 concessi nello scorso aprile, ai Comuni della Lombardia

 

 

di Maurizio Pavani

 

 

 

"Sono centinaia le opere pubbliche che saranno realizzate - ha commentato l'assessore Caparini - grazie al nuovo governo abbiamo potuto soddisfare le richieste di tutti i Comuni richiedenti".

Le nuove risorse potranno essere impiegate per la realizzazione di opere sui territori, con la concessione di risorse per alleggerire i vincoli normativi nazionali. "La misura è rivolta ai progetti immediatamente esecutivi - ha precisato l'assessore Caparini - per realizzare opere che in assenza del nostro provvedimento non sarebbe stato possibile realizzare".

Nel corso della conferenza stampa del dopo Giunta, in cui l'assessore ha illustrato la delibera approvata dall'Esecutivo regionale, il presidente Attilio Fontana è intervenuto per sottolineare come "lo sblocco di risorse preziose per i Comuni consente alle amministrazioni locali di effettuare investimenti in settori vitali per rendere migliore la vita dei cittadini, come le infrastrutture stradali, l'edilizia scolastica o gli impianti sportivi". "Interventi - ha aggiunto il presidente - che senza questo intervento di Regione Lombardia non si sarebbero potuti realizzare, nonostante la parte progettuale fosse stata già conclusa. Un'ulteriore dimostrazione concreta di come, da presidente della Regione Lombardia - ha concluso Fontana - mi senta e agisca da sindaco dei lombardi". (Fonte e foto: Lnews - Milano)

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…