You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Lombardia/Russia. Fontana: collaborazione importante, aperti a partnership utili per crescita nostra economia
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Lombardia/Russia. Fontana: collaborazione importante, aperti a partnership utili per crescita nostra economia

Milano, 05 marzo 2019 - Si è svolta questa mattina a Palazzo Lombardia la Tavola rotonda 'Lombardia-Russia: opportunità ed esperienze di collaborazione'. All'incontro, coordinato dal vicepresidente della Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, Fabrizio Sala, hanno partecipato anche il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, che ha aperto i lavori, l'assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione, Davide Caparini, l'assessore ai Trasporti e Infrastrutture, Claudia Maria Terzi, e il consigliere regionale Gabriele Barucco. Per la Russia presenti Vassily Golubev, governatore della regione di Rostov, Eugeny Savchenko, governatore della regione di Belgorod, il presidente di Gazprom, Viktor Zubkov, l'ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov, e una delegazione della Federazione Russa allargata alle comunità di business della filiera Oil&Gas.

Fontana: rapporti solidi e grande collaborazione - "La Russia è un partner molto importante per il nostro territorio - ha affermato Fontana - e questa occasione ci ha permesso di consolidare i nostri rapporti confrontandoci su argomenti specifici riguardanti tutta la filiera dell'energia. È stata evidenziata l'importanza del gas quale combustibile per le automobili e noi siamo per il risparmio e la lotta all'inquinamento. I russi sono tra i leader del settore e siamo certi che ci possa essere grande collaborazione anche tra la loro classe imprenditoriale e la nostra. Siamo aperti a tutti i partner in grado di creare opportunità di crescita alla nostra economia".

Sala: fondamentale scambio di buone pratiche - "È stata un'occasione molto utile - ha proseguito Fabrizio Sala - per lo scambio di esperienze e buone pratiche, in un momento in cui le imprese chiedono sempre di più accordi internazionali in grado di creare opportunità. Grazie agli incontri avvenuti questa mattina, le nostre imprese hanno avuto la possibilità di confrontarsi con il mercato russo e instaurare rapporti di collaborazione con il colosso Gazprom, rappresentato dal presidente Viktor Zubkov".

+8% nell'interscambio commerciale - "I dati del 2018, relativi ai primi tre trimestri dell'anno, confermano il trend di ritorno alla crescita dell'interscambio tra Italia e Russia, con un valore totale di circa 3,1 miliardi e un aumento di 8 punti percentuali rispetto ai primi nove mesi del 2017. In questo caso - ha detto ancora Sala - il tema centrale è stato l'utilizzo del gas quale carburante e la Lombardia, che crede nell'innovazione e nell'internazionalizzazione, non ha intenzione di farsi scappare questa opportunità. Vogliamo potenziare i nostri legami commerciali con la Russia e va in questa direzione la politica di internazionalizzazione di Regione Lombardia per sostenere le nostre imprese all'estero con un piano complessivo da 40 milioni di euro nel prossimo triennio".

 

Caparini: confronto per la crescita nostre aziende - "Analizzando il panel delle imprese lombarde che oggi hanno partecipato ai nostri lavori - ha aggiunto Caparini - osservo che il fatturato stimabile è superiore ai 20 miliardi di euro. Questo dimostra l'interesse che questo mercato ha per il nostro sistema produttivo. Per un vero sviluppo economico servono rapporti tra i vari Paesi da far crescere in mercati specifici. Noi, ad esempio, siamo campioni in tecnologia, sulla mobilità sostenibile e sull'energia. Settori in cui potremmo sviluppare partnership sia economiche che relazioni istituzionali al fine di far crescere la già importante quota della bilancia commerciale".

 

Fonte: Lombardia Notizie

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali