Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Lombardia, persa Ema il Consiglio vuole la Corte Unificata Europea dei brevetti farmaceutici
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Lombardia, persa Ema il Consiglio vuole la Corte Unificata Europea dei brevetti farmaceutici

Milano 30 novembre 2017 - Approvata all’unanimità la proposta di Risoluzione sostenuta trasversalmente dal Presidente Foroni e dalla Consigliera Mainini

La Commissione Attività Produttive, presieduta da Pietro Foroni, ha approvato all’unanimità la proposta di Risoluzione con cui la Lombardia sosterrà la candidatura di Milano come sede europea della Corte centrale dei brevetti.

Il documento ha come relatore la Consigliera Daniela Mainini (Patto Civico). Tutte le forze politiche concordano che, nel solco tracciato in occasione della candidatura per Ema, l’arrivo da Londra della divisione relativa ai brevetti farmaceutici della Sede Centrale della Corte Unificata Europea dei Brevetti.

Mi auguro che questo voto si ripeta anche in Consiglio perché Milano, a questo punto, dopo Ema, vanta un diritto acquisito per ospitare questa divisione della Corte dei Brevetti. Un modo per riconoscere il ruolo di leader europeo della Lombardia nei settori chimico e farmaceutico”, ha detto il Presidente Pietro Foroni.

L'Italia è una sede naturale per la Corte unificata europea anche alla luce dei recenti dati di Farmindustria che vedono il nostro Paese secondo in Europa per valore della produzione farmaceutica, dopo la Germania, con il 73% dell’intera produzione esportata prevalentemente all’interno della stessa Unione Europea – ha sottolineato la relatrice Daniela MaininiLa Lombardia genera quasi la metà del valore della produzione e del valore aggiunto dell’intero settore farmaceutico italiano, occupando più del 40% del totale degli addetti che vi lavorano e registrando un livello di investimenti superiore al 55% del totale da esso realizzato”.

I passi già compiuti: Il 12 novembre 2013 era stata approvata all’unanimità, concernente l'insediamento del Tribunale per la tutela dei brevetti a Milano. Il 9 giugno 2015 all’unanimità viene approvata una mozione concernente la sede per la divisione locale o regionale della Corte Unificata dei Brevetti. Medesimo interesse viene espresso nella Risoluzione n. 88/2017 concernente il programma di lavoro della Commissione europea - anno 2017- e le politiche dell’Unione europea di maggiore interesse per il tessuto socio-economico lombardo. (Fonte Uff. stampa Consiglio RL)

di Maurizio Pavani

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…