Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Montagna, 10 milioni per interventi di riqualificazione e riscoperta del territorio in Valtellina e Valchiavenna (So)
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Montagna, 10 milioni per interventi di riqualificazione e riscoperta del territorio in Valtellina e Valchiavenna (So)

Milano 23 luglio 2018 - E' stato approvato in Giunta, il cofinanziamento regionale ai 'Progetti Emblematici 2017' di Fondazione Cariplo, per interventi di riqualificazione del territorio, conservazione del paesaggio e valorizzazione culturale in Valtellina e Valchiavenna (SO)

 

 

di Maurizio Pavani

 

 

 

Si tratta di un stanziamento di 10 milioni di euro, suddivisi tra Regione Lombardia (3 milioni) e Fondazione Cariplo (7 milioni) per i cinque progetti che quest'anno, a seguito di procedura selettiva, si sono aggiudicati il finanziamento. Capofila dei progetti sono: la Comunità Montana Valtellina di Morbegno, per il prolungamento del Sentiero Valtellina, la Comunità Montana Valtellina di Tirano per la conservazione del paesaggio culturale, il Comune di Chiesa in Valmalenco per la valorizzazione culturale, la Comunità Montana Valchiavenna per nuovi percorsi greenways e la Comunità Montana della Valtellina di Sondrio per itinerari di 'ri-scoperta' storica.

INTERVENTI IN LINEA CON TEMATICHE D'INTERESSE - "I progetti Emblematici - spiega l'assessore regionale alla Montagna, Massimo Sertori - sono dedicati a progetti presentati da soggetti non profit, pubblici o privati, e riconducibili agli ambiti culturali, ambientali, dei servizi alla persona, della ricerca scientifica e tecnologica, in linea con tematiche di interesse sia per Fondazione Cariplo che per le politiche di Regione Lombardia". "Sono molto orgoglioso - conclude Massimo Sertori - dei progetti selezionati quest'anno che, in questa tornata, riguardano il territorio valtellinese e chiavennasco. Alle amministrazioni ed ai soggetti proponenti spetta ora dimostrare che gli interventi verranno realizzati nel migliore dei modi, nel più breve tempo possibile e senza spese aggiuntive."

 

I CINQUE PROGETTI IN DETTAGLIO

 

  • Interventi di prolungamento del Sentiero Valtellina volto al superamento dell'attuale criticità del torrente Tartano - realizzazione ex novo pista ciclopedonale di 1.700 m" della Comunità Montana Valtellina di Morbegno

 

Il progetto è finalizzato alla realizzazione di un nuovo tratto della pista ciclo-pedonale di collegamento tra l'abitato di Paniga in Comune di Morbegno, al piede della località Desco sino al Ponte del Chiosco nel Comune di Ardenno, per una lunghezza complessiva di circa 1700 m. l'intervento consentirà la continuità del Sentiero Valtellina, un percorso ciclopedonale di 114 km da Colico a Bormio, attualmente non utilizzabile perché interrotto dalla variante alla s.s.38. Si prevede lo sviluppo del percorso sul lato destro del fiume Adda in un contesto di elevata naturalità, mediante la riqualificazione e l'utilizzo parziale della galleria esistente e del canale di derivazione dell'acqua, realizzato agli inizi del novecento dalle ferrovie. Il progetto prevede opere strutturali, di pavimentazione, di attraversamento, opere di difesa arginale, impianti di illuminazione ed opere complementari. costo totale progetto: € 1.490.000; contributo regionale: € 500.000 tempi: progettazione e pubblicazione gara prevista entro il 2018; avvio ed esecuzione lavori 2019-2020.

 

  • Conservare e valorizzare il paesaggio culturale della media Valtellina" della Comunità Montana Valtellina di Tirano

 

Il progetto è finalizzato alla valorizzazione del territorio della media Valtellina mediante interventi di conservazione del paesaggio, attraverso buone pratiche di gestione e fruizione sostenibile e azioni di sensibilizzazione sui temi legati alla cura del paesaggio e del territorio. In particolare, si prevedono interventi di recupero delle zone terrazzate, sistemazione della sentieristica, recupero degli edifici storici e consolidamento di beni architettonici in contesto rurale (13 azioni), con il coinvolgimento di 12 Comuni e di altri stakeholder locali (Fondazione Fojanini, Università di Milano). Costo totale progetto: € 2.650.000; contributo regionale: € 900.000 tempi: in corso la progettazione dei lavori. Previsto avvio lavori nel 2018, conclusione delle attività entro il 2020.

 

  • Museo diffuso del Serpentino" del Comune di Chiesa in Valmalenco

 

Il progetto è finalizzato alla riqualificazione dell'area estrattiva dimessa e attiva delle cave e dei luoghi di lavorazione del serpentino nel Comune di Chiesa in Valmalenco, concentrate nelle località Castellaccio-Giovello-Sasso Corvi, al fine di salvaguardare il patrimonio materiale e immateriale connesso a questa millenaria attività di estrazione. Si intende pertanto favorire la realizzazione di un "museo diffuso" comprensivo di un edificio, itinerari didattici e percorsi tematici, attraverso una serie di interventi di recupero, allestimento e valorizzazione culturale: recupero e sistemazione del percorso pedonale della cava didattica e delle antiche cave del Giovello; allestimento dell'edificio museale; allestimento esterno; comunicazione e tecnologie multimediali; progetto scientifico di catalogazione, ricerca e divulgazione. Costo totale progetto: € 1.185.000; contributo regionale: € 300.000 Tempi: progetto da avviare. Previsto avvio nel 2018, esecuzione e conclusione attività progetto entro il 2019.

 

  • Grenways in Chiavenna - Percorsi tra ambiente, storia ed arte per la piena fruizione e condivisione delle risorse del paesaggio culturale e naturale" della Comunità Montana Valchiavenna

 

Il progetto è finalizzato alla riqualificazione e all'ampliamento del sistema della mobilità dolce in Valchiavenna con l'obiettivo di creare grenways e valorizzare le bellezze naturali e culturali dell'area in un contesto di fruibilità sostenibile. In particolare, il progetto prevede diverse azioni: riqualificazione della passeggiata lungolago "Galleria di Mina" a Verceia; realizzazione di un ponte ciclopedonale sul canale del Pozzo di Riva nei Comuni di Novate Mezzola e Samolaco; realizzazione di una pista ciclopedonale da Località Giumello a Località Ponte Nave nel Comune di Samolaco; realizzazione di un nuovo percorso pedonale lungo il fiume Mera e collegamento di tre ponti; valorizzazione delle vie storiche "Via Bregaglia-Area dei Mulini-Frazione Prosto" attraverso il restauro del ponte, l'illuminazione artistica e il ripristino della pavimentazione; interventi in Comune di Campodolcino e attività di sistemazione/allargamenti/risagomature del sentiero esistente in Comune di Madesimo; attività di comunicazione sensibilizzazione e monitoraggio (marchio Greenway Valchiavenna). Il progetto prevede il coinvolgimento dei Comuni di Piuro e Chiavenna. Costo totale progetto: € 2.440.000; contributo regionale: € 700.000 tempi: progettazione in corso. Previsto avvio progetto nel 2018 (fasi di progettazione definitiva, affidamento lavori), avvio lavori ed esecuzione nel 2019 e conclusione attività progetto entro il 2020.

 

  • Le radici di un'identità - temi strumenti e itinerari per la (ri)scoperta del mandamento di Sondrio tra preistoria e medioevo" della Comunità Montana della Valtellina di Sondrio

 

Si tratta di un progetto di ricerca-azione con il coinvolgimento dei 19 Comuni del territorio, 4 Università, Fondazione e altri stakeholder locali. Le azioni sono: 1) Governance; 2) Formazione; 3) Azioni sul territorio articolate in 15 interventi per filone tematico-culturale (riguardanti ad esempio, un sito con incisioni rupestri, centri storici di borghi medievali, piazza medievale per l'accesso agli alpeggi, antiche contrade, castelli, chiese medievali); 4) Laboratorio di identità quale centro di competenza e conoscenza del territorio. Costo totale progetto: € 2.113.966; contributo regionale: € 600.000 tempi: previsto avvio progetto nel 2018; durata del progetto stimata in 36 mesi. (Fonte e foto: Lnews)

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Marcinelle, e non solo: Onore al lavoro italiano nel mondo

Dalle stragi di Marcinelle, Lötschberg, New York, Dawson, Mattmark fino ad oggi il lavoro italiano sa farsi apprezzare e merita da essere difeso da chiunque lo denigri. continua>>
Altro…