Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Protezione civile, Maroni e Bordonali: riconoscimento a donne e uomini straordinari
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Protezione civile, Maroni e Bordonali: riconoscimento a donne e uomini straordinari

Milano 11 dicembre 2017 - "È il giusto riconoscimento a un sistema formato da donne e uomini straordinari" Così si è espresso il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni mentre, insieme all'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, assisteva (in video conferenza dalla Centrale operativa lombarda) alla cerimonia di conferimento, da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, della Medaglia d'oro al Dipartimento della Protezione civile nazionale, per il contributo e l’impegno dedicato durante le fasi di soccorso post terremoto.

"In Regione Lombardia - ha aggiunto l'assessore Bordonali - sono operativi quasi 25.000 volontari di Protezione civile iscritti in circa 870 organizzazioni su tutto il territorio regionale".

Nel corso del biennio 2016/17, in materia di protezione civile, la Regione Lombardia ha attivato:

-          3300 volontari di Protezione civile di tutte le province della Lombardia per 'Expo' (12.000 giornate; 425 organizzazioni);

-          2300 volontari per 'The Floating Piers' (6.300 giornate);

-          530 volontari per la 'Finale di Champions League' a Milano;

-          oltre 2.400 volontari per la visita del Santo Padre a fine marzo 2017;

-          inviato oltre 100 uomini e 20 strutture (tende, roulotte, abitazioni, uffici) per il sisma in centro Italia, oltre ai moduli di Expo per la scuola di Acquaviva Picena (AP);

-          attivato 500 volontari con 70 mezzi per l'emergenza neve centro Italia 2016/2017;

-          attivato tutti i 12 Comitati di Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile e realizzati gli Stati Generali del Volontariato di Protezione Civile

Fonte e foto: Lombardia Notizie.

di Maurizio Pavani

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…