Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Reflecting on Europe (2), l’iniziativa presentata a Palazzo Pirelli
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Reflecting on Europe (2), l’iniziativa presentata a Palazzo Pirelli

Milano 16 dicembre 2017 - “Reflecting on Europe”, studenti universitari e delle scuole superiori a confronto sul futuro dell’Europa con i rappresentanti delle istituzioni regionali, nazionali ed europee. Tema dell’incontro, la Ricerca promossa dal Comitato europeo delle Regioni e dalla Commissione europea. Ad aprire i lavori il Presidente del Consiglio regionale Lombardia, Raffaele Cattaneo

 

di Maurizio Pavani

 

La Ricerca Eupolis sul tema “L’Unione europea dopo la Brexit”. Oltre 11mila idee e proposte sul futuro dell’Europa da parte di migliaia di cittadini dell’Unione europea sono il primo risultato dell’iniziativa “Reflecting on Europe” promossa dal Comitato delle Regioni e che ha fatto tappa in Consiglio regionale nell’Aula consiliare di Palazzo Pirelli.

Circa 100 studenti hanno animato l’evento che ha portato migliaia di persone a partecipare all’iniziativa, i cui risultati sono stati presentati e analizzati per costruire una "mappa virtuale" di proposte da sottoporre a Bruxelles.

Le prospettive dell’Europa, le questioni legate alla Brexit e il ruolo della Regione in ambito comunitario sono stati i principali temi al centro del dialogo con i cittadini intitolato “La Lombardia riflette sul futuro dell’Europa”. L'evento rientra tra la serie di dialoghi con i cittadini  promossi dalla Commissione europea e dal Comitato europeo delle Regioni in collaborazione con enti locali e regionali e centri Europe Direct in Europa.

Vi hanno preso parte studenti in rappresentanza dell’Università Bocconi, dell’Università Cattolica e dell’Università degli Studi di Milano, del Liceo Ernesto Cairoli di Varese e del Liceo Linguistico Gadda di Gallarate (VA).

Ad aprire i lavori, il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo. Dopo i saluti ai convenuti è seguito da Bruxelles un video messaggio di Karl-Heinz Lambertz, Presidente del Comitato Europeo delle Regioni. Nel corso della mattinata è stata presentata la ricerca curata da Eupolis Lombardia su “L’Unione europea dopo la Brexit”, con gli interventi di Antonio Villafranca (Coordinatore della ricerca e capo del Programma Europeo presso l’Ispi) e Stefano Riela (Professore di Politica europea alla Bocconi di Milano), prologo per il dialogo con gli studenti e il sistema imprenditoriale, arricchito con la partecipazione di Massimo Gaudina e Bruno Marasà, rispettivamente Responsabili degli Uffici milanesi della Commissione Europea e del Parlamento Europeo.

A seguire, gli interventi di Antonio Boselli (Presidente Confagricoltura Lombardia), Gianluigi Coghi (Vicepresidente ANCE), Vincenzo Mamoli (Segretario generale Confartigianato Imprese Lombardia), Giovanna Mavellia (Segretario generale Confcommercio) e Luigi Viscardi (Presidente Piccola Industria Confindustria Lombardia e Presidente Digital Innovation Hub Lombardia).

L'evento, le cui conclusioni saranno tratte dal Presidente Cattaneo ha visto anche un panel  intitolato “Le risposte delle istituzioni” con riflessioni e interventi di politici e amministratori tra cui Marina Berlinghieri  (Camera dei Deputati),  Matteo Bianchi (Comitato delle Regioni), Franco Mirabelli (Senato della Repubblica) e gli eurodeputati Angelo Ciocca, Laura Comi, Stefano Maullu, Massimiliano Salini ed Eleonora Evi.

(Fonte Struttura Stampa - Regione Lombardia Il Consiglio). Foto: libero dominio

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…