You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Consiglio Regionale Articoli Notizie Memoriale Shoah , Rizzi: “primo passo verso coinvolgimento di tutto il corpo consolare”
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Memoriale Shoah , Rizzi: “primo passo verso coinvolgimento di tutto il corpo consolare”

Milano 24 gennaio 2019 - "Luogo della memoria fondamentale per conoscere quanto accaduto"

"L'incontro di oggi è il primo passo in una direzione precisa: fare in modo che tutto il Corpo consolare
presente sul territorio lombardo possa conoscere quello che è successo in quegli anni, perché solo grazie al ricordo si può fare in modo che non si ripeta mai più". Lo ha detto Alan Christian Rizzi, sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Rapporti con le delegazioni internazionali, questa sera, in occasione della visita dei rappresentanti del Corpo Consolare di Milano e della Lombardia, in Stazione Centrale, al Memoriale della Shoah e al Binario 21.

Alla visita hanno anche preso parte, per Regione Lombardia, il presidente Attilio Fontana, gli assessori regionali Davide Caparini (Bilancio, Finanza e Semplificazione) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) e il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale Fabrizio Turba.

Merito comunità ebraica - "La grande capacità della Comunità ebraica - ha aggiunto Rizzi - è stata quella di regalare questo luogo di memoria alla città di Milano e a tutti i cittadini milanesi".

Coinvolgere scuole perché non accada mai più - "Uno degli aspetti a cui tengo maggiormente è il coinvolgimento delle scuole - ha concluso il sottosegretario -, perché, attraverso la capacità di far conoscere alle nuove generazioni quello che è successo, arrivi il messaggio più importante: non accada mai più".

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali