Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Nord America Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale Il Rhinoceros Party of Canada
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Il Rhinoceros Party of Canada

Il mondo politico canadese annovera diversi partiti bizzarri tra cui spicca il Rhinoceros Party of Canada – Partito del Rinoceronte, per ora non ancora all’altezza dell’imponenza dell’animale preso a simbolo.

Il Rhinoceros Party – Partito del Rinoceronte è una delle bizzarre formazioni politiche canadesi che si ispira a Cacareco, un rinoceronte dello zoo di San Paolo, Brasile che nel 1958 fu candidato per protesta contro la corruzione politica alle elezioni comunali di quella città, ottenendo oltre centomila voti e un seggio in consiglio comunale..

In Canada il Rhinoceros Party non ha incontrato il medesimo successo, e guarda forse con invidia ai “grillini” italiani che hanno ricevuto, invece, un forte consenso intorno al 25 %  nelle ultime elezioni del febbraio 2013.

Il partito è attualmente guidato da Francois Gourd e  promette che in caso di elezione non manterrà nessuna delle promesse fatte. Una chiara satira alla prassi dei politici di ogni dove di promettere e mai mantenere.

Nonostante la stazza del suo simbolo, il rinoceronte Cornelius Primo, il Rhinoceros Party non ha brillato nelle elezioni federali del 2011. Francois Giraud e gli altri 13 candidati sono stati votati soltanto da 3.819 elettori ovvero lo 0.03% del totale.

D’altra parte anche l’Animal Party di Liz White ha avuto soltanto 1.451 preferenze ovvero lo 0.01%.

Evidentemente i canadesi, pur amando la meravigliosa natura del loro Paese, preferiscono ancora i partiti tradizionali quando si tratta di eleggere i loro rappresentanti.

Tuttavia nonostante i suoi insuccessi il Rhinoceros Party continua la sua tradizione satirica e la sua campagna contro il sistema è spesso divertente. Si ricorda ad  esempio che Francois Yo Gourd la promessa, in questo caso da mantenere, di ripristinare il sorriso sulle fotografie del passaporto.

Anche questo è Canada

Ernesto R Milani

Ernesto.milani@gmail.com

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…